Gnatologia e Odontoiatria del sonno

È una disciplina odontoiatrica poco conosciuta ma di grande importanza per un corretto equilibrio postulare corporeo ed per un utilizzo del sistema masticatorio che non comporti un’eccessivo affaticamento.
Il sistema masticatorio è molto complesso, costituto da numerosissimi muscoli e alcuni di questi partecipano alle catene posturali corporee. I muscoli sono i motori delle articolazioni e i muscoli della bocca sono in stretto rapporto non solo con l’articolazione tempo-mandibolare ma anche con la colonna vertebrale, soprattutto nella parte cervicale. Squilibri dei muscoli masticatori possono così diffondersi lungo le catene posturali, andando ad interessare talvolta l’intero organismo.

Le cause più frequenti di problemi gnatologici sono:

  • scorretto utilizzo del sistema masticatorio (masticazione da un solo lato, serramento prolungato dei denti, digrignamento notturno, abuso di chewing gum, scorretta postura linguale…)
  • “malocclusioni” (asimmetria degli appoggi occlusali, mandibola deviata da un lato oppure costretta all’indietro, mancanza di diversi denti, protesi troppo alte o basse…)
  • traumi al viso o al collo (cadute, incidenti stradali, traumi sportivi…)
  • problemi posturali, eccessivo stress/ansia, sedentarietà, squilibri ormonali…

Nel nostro studio di Milano ci occupiamo dei disturbi temporo-mandibolari, noti anche come Sindrome di Costen o Disfunzione Cranio-Cervico-Mandibolare, che possono presentarsi con sintomi molto caratteristici (rumori e dolori alle ATM e difficoltà alla masticazione e all’apertura della bocca) ma anche con altri sintomi più ingannevoli (mal di testa, dolori al viso e al collo, sensazione di orecchio tappato, etc…).
Anche i segni sono piuttosto riconoscibili, come i denti consumati lungo i bordi degli incisivi, le guance particolarmente sviluppate o un’apertura della bocca limitata o difficile da mantenere per tutta la seduta odontoiatrica.

Non bisogna sottovalutare questa disfunzione perché, se trascurata può compromettere notevolmente la qualità di vita del paziente: per questo è così importante intervenire precocemente identificando i fattori di rischio ed educare il paziente ad un corretto uso dell’apparato masticatorio. Troppo spesso infatti il paziente, senza nemmeno esserne consapevole, digrigna o serra i denti, o compie altri piccoli ed apparentemente insignificanti gesti quotidiani che però sovraffaticano sia i muscoli che le articolazioni.
Il percorso gnatologico viene spesso affiancato dalla valutazione del fisioterapista ed osteopata che collabora presso Odontolife, il Dott. Giacomo Asquini. Attraverso il delicato bilanciamento muscolare congiunto del bite viene tenuto conto di come il bite modula le tensioni muscolari non solo facciali ma anche cervicali, affinché i bite eseguiti presso Odontolife siano estremamente precisi e affidabili.

Odontoiatria del sonno

È una disciplina piuttosto recente che si occupa in prevalenza di russamento e delle apnee del sonno.
Il russamento è il caratteristico rumore prodotto dalle vibrazioni dei tessuti molli durante la respirazione. Può essere anche accompagnato da vere e proprie interruzioni del respiro, anche per un minuto, con una diminuzione del livello di ossigeno e un enorme sforzo del cuore e delle arterie, accompagnati da picchi di alta pressione.
Questo provoca un sonno frammentato e non riposante, spesso accompagnato da sonnolenza diurna e può avere importanti ripercussioni sul sistema cardio-vascolare, rendendo più frequenti infarti e ictus. E’ inoltre un’importante causa di incidenti stradali: insomma, è una patologia che va assolutamente diagnosticata e curata!
Come? Uno dei punti dove avviene il collasso delle vie respiratorie è spesso la lingua. Dormendo a pancia in sù soprattutto, la forza di gravita e la diminuzione del tono muscolare durante il sonno, magari uniti da una mandibola già piccola e da un quadro di obesità, fanno collassare la lingua contro la parete delle vie respiratorie occludendole.
Fortunatamente la lingua è ancorata alla mandibola sono stati sviluppati dispositivi notturni che trattengono la mandibola in un posizione più avanzata, impedendone il collasso posteriore e ripristinando un corretto flusso d’aria.

Presso il nostro studio la referente per la Gnatologia e l’Odontoiatria del Sonno è la Dott.ssa Giulia Borromeo.

Prenota la tua visita

Contattaci per richiedere un’appuntamento con i nostri esperti.